Cose utili da sapere sulle casette di legno

In questa sezione parleremo di svariati temi riguardanti le casette in legno, evidenziando e rispondendo alle domande più frequenti fatte dai nostri clienti.
Dalle informazioni più utili per il montaggio e il post montaggio della casetta, agli svariati utilizzi e personalizzazioni che si posso fare con le casette da giardino firmate La Pratolina.

La casetta è dotata di impianto elettrico?

Sia le casette da giardino della linea Cubo che quella della linea Rustica non sono dotate di impianto elettrico, ma si possono predisporre con facilità per accoglierne uno.

Di seguito troverete altre domande più specifiche che illustrano le fasi per la predisposizione per un impianto elettrico.

La casetta necessita di predisposizioni per un impianto elettrico?

Per far passare un tubo per un’impianto elettrico bisogna predisporre sia la casetta che il basamento dove andrà collocata.

Il basamento dovrà essere predisposto già dalla fase di costruzione di un tubo dove poi saranno alloggiati i fili per la corrente, lo stesso tubo dovrà passare attraverso le perline del pavimento in legno dove sarà necessaria una predisposizione in fase di montaggio (un semplice foro con una fresa a tazza del diametro del tubo).

 Predisposizione tubo per il passaggio di fili elettrici

Posso forare il pavimento della casetta per far passare dei tubi dell'acqua o della corrente?

Il pavimento delle casette, costituito da listelli di legno, può essere forato con facilità mediante l’uso di una fresa a tazza (specifica per il legno) applicabile sulla punta di un trapano.

Ho un tombino, dove posso posizionare la casetta e come posso fare per poterlo ispezionare una volta ultimato il montaggio?

Se il luogo dove dovrà sorgere la casetta è caratterizzato dalla presenza di un tombino, non ci sono problemi; la casetta da giardino potrà essere assemblata direttamente sopra il tombino con dei semplici accorgimenti:

Al momento dell’ordine è consigliato render noto il problema così che il kit di montaggio della casetta vi verrà fornito con un numero adeguato di listelli in legno per la costruzione della botola nel pavimento della vostra casetta per rendere il tombino ispezionabile una volta ultimata la costruzione dell’intera struttura.

– Nella fase di montaggio è necessario interrompere uno o più travetti che andranno a sorreggere il pavimento della casetta, successivamente praticare dei tagli in corrispondenza del tombino sulle perline della pavimentazione per poi andare a collocarvi la botola che servirà per l’ispezione del tombino.

Posso ricoprire il pavimento della casetta con linoleum o con una guaina da pavimenti impermeabilizzante?

Il pavimento della casetta non ha problemi se viene bagnato, ma se si vuole applicarci sopra un rivestimento per renderlo più facilmente lavabile si può farlo tranquillamente (un materiale adeguato per il rivestimento del pavimento è linoleum a bolle).

L’unica prescrizione è che al di sotto del rivestimento non ristagni dell’acqua o umidità (ad esempio per colpa di un’infiltrazione su un giunto o in caso di un foro sulla gomma) che alla lunga potrebbe far marcire le tavole. Un materiale isolante infatti se da una parte protegge il legno, dall’altra non consente a quest’ultimo di asciugarsi in caso dovesse entrare a contatto con l’umidità.

Rivestimento perline casetta-inoleum a bolle

La casetta è isolata termicamente?

Il legno è un buon materiale isolante, e con una pompa di calore (nel caso di un uso ufficio o dependance) si può avere caldo d’inverno e fresco d’estate con il minimo consumo energetico.
In caso di esigenze specifiche il cliente può provvedere ad isolare il tetto, che è il punto dove avvengono i maggiori scambi termici, con un controsoffitto interno o ricoprendo esternamente il tetto con materiali isolanti.Per il pavimento tra il perlinato di legno in dotazione e la pavimentazione del giardino si può mettere del materiale isolante ad esempio dell’espanso.Per le pareti invece si può pensare di realizzare una controparete interna, con intercapedine di materiale isolante, utilizzando perline o cartongesso.
La struttura delle casetta La Pratolina è sufficientemente robusta per sopportare questi lavori di personalizzazione atti a migliorare l’isolamento

Il colore della casetta cambia nel tempo?

Il colore della casetta se trattato periodicamente, si consiglia ogni due anni con l’uso di un specifico prodotto, non ha problemi di cambiamenti di colorazione.

Se invece il trattamento viene fatto non periodicamente o con poca cura nell’applicazione del prodotto, il colore del legno può variare andandosi a scurire nelle parti più chiare delle venature e ad ingiallirsi se le colorazioni tendono ad essere di tinte chiare o al naturale.

Le casette prefabbricate in legno resistono ai sismi?

Le strutture in legno, come le casette in legno prefabbricate, hanno una perfetta tenuta alle oscillazioni conseguenti al sisma grazie alle loro caratteristiche; ovvero alle caratteristiche principali del legno: duttilità, leggerezza e resistenza.
Grazie alla sua leggerezza e alla resistenza il legno è un ottimo materiale per le strutture antisismiche, che devono assorbire le scosse ed evitare il formarsi di lesioni alla struttura.

Un’approfondimento di questo ed altri argomenti, è presente nella sezione D+ della nostra pagina web!

Le casette in legno resistono al fuoco?

Le casette in legno hanno un’elevata resistenza al fuoco, con una serie di specifiche tecniche di lavorazione e con l’unione di più elementi il legno può sopportare e resistere agli incendi in maniera eccellente.

Il legno in caso di incendio si carbonizza nella parte esterna mantenendo intatta la parte interna, ovvero la parte portante principale, impedendo così il crollo dell’intera struttura. La velocità di carbonizzazione del legno è pari solamente a 0.7 mm al minuto.

 

Come arredare una casetta in legno?