Ecco qual è il miglior piano d’appoggio per la vostra casetta in legno e le modalità per prepararlo

Questa sezione è dedicata a come realizzare un piano di appoggio per la vostra casetta. E’ fondamentale, infatti, che la struttura poggi su un piano solido, resistente e non soggetto a particolari condizioni di umidità di modo da ridurre al minimo gli inconvenienti legati alle infiltrazioni dal basso e per garantire all’intera struttura un basamento stabile che le permetta di conservarsi perfettamente nel tempo.

Vi parliamo di come realizzare il punto di appoggio e di quali tipologie di materiali e isolamenti meglio si prestano per questo tipo di operazione.

 

Ritorna pagina principale Faq

Posso appoggiare la casetta da giardino direttamente sul terreno?

Le casette da giardino non possono appoggiare direttamente sulla terra per due motivi. Per primo la terra trattiene l’umidità e fa marcire il legno. Per secondo, le casette hanno bisogno di una base in bolla dove appoggiare (come indicato nelle nostre istruzioni di montaggio).

Il basamento deve necessariamente essere in bolla?

Per garantire una durata nel tempo e deterioramento minimo della casetta, la pavimentazione deve essere perfettamente livellata. Questo significa che se la superficie d’appoggio è anche in cemento, ma particolarmente irregolare e dissestata la vostra casetta, nel tempo, ne soffrirà le conseguenze. In questo modo anche i serramenti (della casetta Cubo in particolare) non saranno perfettamente allineati, quindi lo scorrimento delle porte avverrà con fatica e probabile rottura del sistema stesso.

Posso ordinare la casetta senza il pavimento in legno?

Abbiamo deciso di completare le nostre casette con un pavimento in legno per rialzare la casetta dal suolo e darle quindi un margine di sospensione rispetto al piano d’appoggio. La sua funzione è quella di proteggere gli oggetti contenuti nella casetta dall’umidità (il cemento del basamento potrebbe comunque assorbirne dal suolo o nel caso di forti piogge).

Il pavimento inoltre, essendo lo scheletro a cui sono fissate le tavole di legno da compattezza e forma a tutta la struttura riducendo i movimenti delle tavole allo stretto necessario  e aumentando la forza di ancoraggio a terra della casetta che in caso di forte vento o tromba d’aria, per esempio, si troverebbe senza nessuna base a cui fare riferimento.

Il pavimento della casetta va tassellato al basamento per ancorare la casetta a terra?

Non è necessario ancorare il pavimento della casetta al basamento. Le tavole che compongono lo scheletro della casetta sono fissate tra di loro e rappresentano una base solida che viene appesantita poi da tutti i giri di tavole successive che hanno l’ingente spessore di 33 mm. Il peso totale del legno conferisce robustezza e stabilità alla vostra casetta, inoltre quando verrà arredata  avrà dell’ulteriore peso che la immobilizzerà a terra. Da non sottovalutare anche il peso della copertura in guaina o tegola canadese che aumenta il carico totale.

Se la pavimentazione in cemento è irregolare posso usare dei tasselli sotto la casetta?

Vi sconsigliamo di adattarla in maniera approssimativa con dei tasselli sui lati che possono favorire l’accumulo di acqua sotto la casetta o comunque cedere e spostarsi nel tempo, favorendo quindi il deterioramento della casetta stessa.

In questa foto la base della casetta è stata portata a livello con dei tasselli di legno, per eliminare l’irregolarità del terreno sottostante. Sconsigliamo questa soluzione, e vi invitiamo a realizzare un basamento a bolla.

In questa foto la base della casetta è stata portata a livello con dei tasselli di legno, per eliminare l’irregolarità del terreno sottostante.

Devo fare una base in cemento per appoggiare la casetta?

Non è indispensabile (anche se appropriata) una pavimentazione in cemento. In alcuni casi  questa necessità anche di una concessione come opera edilizia che il comune potrebbe richiedere. Può bastare una pavimentazione realizzata con piastre in cemento prefabbricate posate su sabbia livellata con sotto una retina metallica che aiuta a distribuire uniformemente il peso.

Il basamento adatto per accogliere la vostra casetta in legno.

Il basamento adatto per accogliere la vostra casetta in legno.

La casetta deve essere rialzata rispetto al basamento di cemento?

Con una base in cemento o in piastre prefabbricate rialzate rispetto al suolo del giardino circostante, non serve rialzare la casetta in quanto già poggerà su un piano isolato.

C'è pericolo che penetri acqua sotto la casetta?

Se avete costruito il basamento nella maniera corretta, livellandolo, il pericolo che l’acqua si infiltri sotto la casetta è praticamente nullo, dato il peso che esercita sul suolo. Se avete realizzato il basamento perfettamente su misura senza un marciapiede esterno allora l’infiltrazione sarà davvero impossibile.

L’unico caso in cui può sussistere questo rischio è che il basamento sia in pendenza, o che le piastre utilizzate abbiano delle fughe particolarmente accentuate: in questi casi vi consigliamo di intervenire isolando il suolo dal pavimento della casetta.

Ma se volessi comunque isolare la casetta dal pavimento o se il basamento è in pendenza, come mi consigliate di intervenire?

Nel caso in cui la vostra casetta sia in pendenza, per impedire il passaggio dell’acqua vi consigliamo di isolarla con del materiale plastico o con alluminio, o di realizzare dei profili anche in lamiera e isolare con del silicone la parte più interna. Altrimenti potreste semplicemente scegliere di stendere a terra prima del montaggio dei rotoli di guaina impermeabile.

La casetta può essere appoggiata su di un terrazzo?

La casetta può essere montata su un terrazzo poiché per la base di appoggio necessità di un basamento che sia solido. Gli unici accorgimenti in questo caso, sarebbero riguardo la resistenza del terrazzo, quindi assicurarsi che regga il peso della casetta e i vincoli legati alle norme comunali, che sono sempre soggettivi a seconda del paese di riferimento.